in

Coppa Italia: poker al Bologna, l’Udinese avanza

 L’Udinese rulla il Bologna con un netto 4-0 e supera il quarto turno di coppa Italia. Sul suo cammino, negli ottavi di finale, incontrerà la Juventus. Per il Bologna, mai pericoloso e mai in partita, il cammino in coppa finisce qui. Al suo condottiero, il “guerriero Sinisa Mihajlovic”, sostituito in panchina dal vice Tanjga, resta la dedica tributata dai tifosi dell’Udinese con lo striscione esposto in tribuna prima del fischio d’inizio: “Vincerà la sua battaglia”.

La gara si apre dopo un minuto di silenzio in ricordo dell’ex giocatore rossoblu Franco Janich. In campo, tra le due squadre, spazio a un ampio turn-over. Il Bologna comincia meglio ma con il passare dei minuti l’Udinese guadagna metri e pericolosità, finendo per dominare il primo tempo, chiuso sul doppio vantaggio. La gara si sblocca al 24′. Lasagna approfitta di un errato retropassaggio di Medel per Paz, ruba palla al centrale rossoblu e si invola verso la porta avversaria. Lasagna perde il controllo della sfera che gli resta alle spalle. Ma l’azione, anziché sfumare, si trasforma in un assist per Barak. Il centrocampista ceco segue l’azione, recupera il pallone, si accentra e con il sinistro supera Da Costa. L’Udinese controlla la partita fino al 42′ quando su un calcio di punizione di Barak dalla destra Nuytinck prolunga in area e De Maio affonda ancora la difesa con un destro sottoporta che vale il raddoppio. Nella ripresa il Bologna prova a rientrare in partita. La squadra rossoblu si affida a un paio di conclusioni pericolose di Orsolini ma come nel primo tempo la reazione dura poco. Il Bologna si spegne nel giro di pochi minuti e al 32′ Mandragora chiude virtualmente la partita siglando il tre a zero con un sinistro dal limite nell’angolino basso su una sponda all’indietro di Fofana. L’Udinese aveva appena sfiorato il gol con un destro dal limite di Pussetto deviato in angolo da Da Costa e con il palo centrato da Lasagna servito da un filtrante in verticale. La rete, tanto cercata e voluta, arriva in pieno recupero. Lasagna ruba palla a Schouten, scambia con Fofana e con un sinistro a giro fissa il punteggio sul 4-0.
   

Daniel Craig ispettore Poirot in Cena con delitto

Coppa Italia: Spal travolgente, cinquina al Lecce