in

Al via scansione facciale per accesso metro di Zhengzhou

Zhengzhou, capoluogo della provincia dello Henan in Cina centrale, è diventata la prima città del Paese ad applicare in tutte le sue stazioni della metropolitana la tecnologia di riconoscimento facciale. Lo ha annunciato Zhengzhou Metro. A partire da oggi, invece di usare una tessera o un codice QR i pendolari della città possono farsi scansionare il volto e avere il costo del biglietto automaticamente dedotto da un conto registrato. A settembre, Zhengzhou ha iniziato a fornire il servizio di check-in con scansione facciale sulla linea 1 della metropolitana e la prima sezione della linea 14 per offrire ai passeggeri la possibilità di un accesso più rapido.

Il servizio è stato poi ampliato per coprire tutte le linee della metropolitana. Accedendo all’app ufficiale della metropolitana di Zhengzhou e seguendo le istruzioni per completare l’autenticazione facciale, i pendolari possono scansionare i propri volti per entrare in metropolitana. Tramite un metodo di pagamento preimpostato, la tariffa sarà addebitata automaticamente. Al momento una media di 10.000 persone al giorno fanno uso della nuova tecnologia. Altre città cinesi, tra cui Shenzhen, Jinan, Shanghai e Nanchino, hanno sperimentato la tecnologia di riconoscimento facciale su alcune delle loro linee della metropolitana.

Black Friday,su Amazon 37 ordini/secondo

Incidenti stradali: tamponamento 11 auto