in

Brexit:Johnson apre a studenti stranieri

(ANSA) – LONDRA, 11 SET – Il governo di Boris Johnson annuncia l’alleggerimento dei vincoli sulle politiche dell’immigrazione nei confronti dei tanti studenti stranieri iscritti nelle università del Regno. In base a nuove regole del ministero dell’Interno (Home Office) essi saranno autorizzati tutti a restare nel Paese per 2 anni anche dopo la laurea, se vorranno, in modo da avere il tempo di cercare un lavoro stabile.
    La nuova norma mira a dare un’immagine di apertura, in tempi di Brexit. Essa cancella le restrizioni fissate da Theresa May – artefice nei suoi anni da ministro dell’Interno della strategia “dell’ambiente ostile” verso gli immigrati, per ridurne il flusso – secondo cui gli universitari stranieri in possesso del visto da studenti avrebbero dovuto lasciare il Regno entro 4 mesi dalla laurea. Vogliamo che restino e possano “sbloccare qui il loro potenziale”, dice ora viceversa Boris Johnson.
   

N. Carolina,vince candidato repubblicano

Amazon,impiegati chiedono emissioni zero