in

Caso Caruana: missione Pe, errori Muscat

(ANSA) – LA VALLETTA, 3 DIC – “E’ chiaro che Joseph Muscat ha commesso quanto meno un paio di gravi errori di giudizio, come nel caso del supporto dato a Schembri fino all’ultimo minuto” quando l’ ex braccio destro del premier maltese “era non solo sospetto di illegalità finanziarie ma addirittura di complicità in un omicidio”. Lo ha detto all’ANSA l’eurodeputata lib-dem olandese Sophie in ‘T Veld, che guida la missione inviata d’urgenza a Malta dal Parlamento Europeo che stamani ha cominciato i due giorni fitti di incontri con una riunione di quasi due ore col primo ministro Joseph Muscat e col ministro della giustizia Owen Bonnici nella sede del governo. Quasi due ore fitte di spiegazioni, al termine delle quali in ‘T Veld ha osservato che “ne usciamo ancora preoccupati, che non è bella cosa”. Durante l’incontro, Muscat ha confessato di essersi sentito “tradito da Schembri” rispondendo ad una domanda dell’europarlamentare maltese Roberta Metsola, del partito Nazionalista, all’ opposizione.
   

Stadio a Milano, c’è idea mantenimento del Meazza

Black Friday,su Amazon 37 ordini/secondo