in

Ladri al museo Stasi di Berlino

(ANSA) – BERLINO, 2 DIC – Tre vetrine rotte, onorificenze e gioielli rubati: stavolta è accaduto al museo della Stasi di Berlino, nel weekend. E dunque appena qualche giorno dopo il clamoroso caso di Dresda, dove ignoti hanno sfregiato le Volte verdi, portando via oggetti preziosi dal valore inestimabile. Oggi il museo è rimasto chiuso. “È sempre doloroso quando viene rubato qualcosa. Viene gravemente intaccata la sensazione di sicurezza”, ha affermato il direttore al Tagesspiegel. Quello sottratto non è un grande tesoro, “noi siamo la Gruenes Gewoelbe”, ha precisato. “Ma siamo un museo storico e non siamo preparati all’idea che qualcuno faccia un furto qui”, ha aggiunto.
   

Razzismo: Rocchi, ci muoveremo ogni volta sentiremo cori

Tensione a Malta, Parlamento assediato