in

“Huawei più vulnerabile ad attacchi hacker”

Le apparecchiature per le telecomunicazioni prodotte da Huawei hanno molte più probabilità di contenere difetti sfruttabili dagli hacker, rispetto a quelle delle società concorrenti. E’ quanto emerge da una ricerca condotta da esperti di sicurezza informatica, di cui da’ notizia il Wall Street Journal.

Lo studio, condotto dalla società americana di cybersicurezza Finite State e presentato a funzionari di alto livello di diverse agenzie governative americane e britanniche, documenta i numerosi difetti delle apparecchiature Huawei ma non “accusa la società di crearli deliberatamente nei suoi prodotti”. “Senza dettagli, non possiamo commentare l’analisi”, ha spiegato al Wsj un funzionario di Huawei.
   

Voti e falsi diplomi, sul web un mercato nero

U21: “Amarezza ma non è un fallimento”