in

Mail truffa sulle password, facile cadere nel tranello

Attenzione alle email che chiedono di ‘cambiare immediatamente la password’ o che avvertono di una ‘disattivazione in corso delle email’ da parte di Office. Sono queste, afferma un rapporto dell’azienda KnowBe4, specializzata in sicurezza informatica, le frasi più cliccate da chi subisce il phishing, la truffa informatica che cerca di carpire informazioni attraverso messaggi digitali. La ricerca è stata condotta sia esaminando i risultati dei test di simulazione condotti dall’azienda durante i corsi, sia revisionando le email ricevute dai dipendenti e segnalate come sospette. Il 39% di chi cade nelle truffe, hanno rilevato gli esperti, lo fa rispondendo a richieste di cambiare una password, mentre al secondo posto c’è appunto la frase sulla disattivazione (14%).

A seguire, l’8% delle persone ‘ci casca’ se riceve una mail in cui l’oggetto è ‘risorse umane: aumenti di stipendio’ o ‘Dropbox: hai un nuovo file’. Non sono in classifica, notano ironicamente gli autori, le ‘vecchie’ mail truffa sui principi nigeriani o su amici senza soldi in vacanza. “Con sempre più persone preoccupate per la sicurezza è facile che cedano a truffe relative alle password – afferma Stu Sjouwerman, ad dell’azienda, al sito Techrepublic -. questo tipo di messaggi è molto efficace persino per gli operatori del settore”.
   

Social e teenager, no prova depressione

Grecia elegge prima presidente donna